Simone Weil: Quel chiodo ha aperto un varco…

Simone Weil non smette mai di stupirci; le sue parole ci portano sempre ad interrogarci e a comprendere le profondità della nostra anima, che talvolta restano celate. Rileggendo un passo di Attesa di Dio,  la filosofa ci richiama ad una verità fondamentale: l’unica e vera forza liberatrice nella nostra vita è Cristo. Quel chiodo della croce, come lei stessa scrive, ha aperto un varco, annullando quella distanza che vi è tra Dio e l’uomo, tra il divino e l’umano, un contatto che cambia la vita nell’eternità.

«Chi perseveri nel mantenere la propria anima volta verso Dio mentre un chiodo la trafigge si trova inchiodato al centro stesso dell’universo. È il vero centro, che non sta nel punto mediano, che è fuori dello spazio e del tempo, che è Dio. Secondo una dimensione che non appartiene allo spazio e che non è il tempo, una dimensione completamente altra, quel chiodo ha aperto un varco nella creazione bucando lo spessore dello schermo che separa l’anima da Dio. Grazie a questa dimensione meravigliosa l’anima che ama, senza lasciare il punto dello spazio e del tempo in cui si trova il corpo al quale è legata, può attraversare la totalità dello spazio e del tempo e giungere al cospetto stesso di Dio. Essa è là dove si intersecano la creazione e il Creatore, in quel punto d’intersezione che è il punto d’incrocio dei bracci della Croce»[1].

[1] Simone Weil, II -L’amore di Dio e la sventura, in ID., Attesa di Dio.

Cosimo Schena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...