Intervista

Intervista a Cosimo Schena del Blog My Secret Diary

Buon lunedì lettori, quest’oggi è venuto a farci visita nel nostro salottino virtuale, l’autore della raccolta di poesie Soffio Verso Il Cielo, Cosimo Schena.
Dopo aver letto le sue poesie ho preso talmente a cuore quest’autore che ho deciso di organizzare un piccolo Review Party che si svolgerà nell’arco della giornata, a fine post troverete il link dei blog partecipanti all’iniziativa, dove ognuno di essi esporrà un pensiero o una riflessione, su questa bellissima raccolta. 
Cosimo Schena è presbitero della diocesi di Brindisi-Ostuni. Laureato in filosofia presso l’Università di Verona, è attualmente dottorando in filosofia presso la Pontificia Università Lateranense dove sta approfondendo il tema del totalitarismo e del misticismo in Simone Weil. Svolge il ministero pastorale a Brindisi e nella formazione scout come assistente. Con Diogene Multimedia ha pubblicato La croce è la nostra patria. Simone Weil e l’enigma della croce (2016) e L’essere persona. Lo stato limite della persona? (2017). Con Asterios ha pubblicato Simone Weil e la questione gnostica (2017). Con Pagine ha pubblicato delle poesia in Ispirazioni (2017). Nel 2018 ha pubblicato le raccolte di poesie: Sussurri, Sussurri di un’anima e Soffio verso il cielo 
・    Ciao Cosimo, grazie per essere virtualmente entrato nel nostro salottino letterario. Ti andrebbe di presentarti hai nostri lettori parlandoci di te e delle tue passioni?
Carissima, innanzitutto grazie per questa opportunità e per la tua disponibilità e gentilezza. Non sono molto bravo a raccontare me stesso, quindi sarò molto sintetico. Sono prete da 9 anni e felice di aver intrapreso questa scelta di vita, ogni giorno è per me una grande gioia vivere il mio ministero. Tra le mie passioni quella che più amo e mi fa sentire libero è quella dello scrivere. Sin da bambino ho sempre scritto piccole storie e poesie. Ero un piccolo sognatore e sono felice di esserlo ancora e la scrittura è per me la porta verso un mondo che è fatto di sogni e speranze.
・    Ci siamo conosciuti qualche giorno fa su instagram e da subito sono rimasta colpita dai tuoi versi, com’è nata la passione per la poesia?
Come dicevo prima la passione per la poesia è nata da bambino, ricordo che mi divertivo ad imparare le poesie a scuola e ad un certo punto ho deciso di scriverle anche io. Quello che mi fa sorridere è che le mie poesie non le ricordo e quando le rileggo mi chiedo: è possibile che questi versi li abbia scritti io?
・    Come mai Soffio verso il cielo è una raccolta cosi breve?
Soffio verso il cielo è una piccola raccolta nata in un momento di preghiera all’aperto sotto il cielo azzurro primaverile. Ricordo che c’era un bel venticello che soffiava e vedendo le poche nuvole che si muovevano sono nati questi versi.
・    Hai rincontrato il bambino che ha inspirato la raccolta?
Il bambino della storia che si intreccia alle poesie non l’ho mai incontrato. Penso che in ognuno di noi c’è quel bambino che soffia verso il cielo, che ha nel cuore la speranza che qualcuno lassù vegli sulla propria vita. Quando guardo il cielo mi viene in mente sempre Dio che pensa ha pensato a tutti i particolari nel donarci questo mondo bellissimo.
・    Com’è nata la scelta di inserire le bellissime immagini raffiguranti il cielo nella raccolta?
La scelta nasce dal titolo stesso e dalle poesie e sono foto che ho scattato io personalmente nei momenti in cui restavo li fermo ad ammirare quell’azzurro meraviglioso.
・    Oltre a scrivere poesie hai scritto diversi romanzi, parlaci un po’ di loro.
Di romanzi ne ho scritto uno solo che porta il titolo La mia vita capovolta, gli altri sono saggi di filosofia e sono abbastanza impegnativi. Dopo aver scritto temi cosi importanti ho sentito il bisogno di scrivere ciò che nasce dal mio cuore in maniera molto più semplice.
・    C’è un autore o qualcuno a cui ti ispiri?
Un Autore che mi ispiro no, ma che amo si. ed è Elsa Morante. Il primo romanzo che ho letto nella mia vita è stato uno dei suoi e secondo me uno dei più belli “L’isola di Arturo”. Rimasi colpito dalla sua capacità di descrivere in maniera dettagliata e precisa ogni angolo di Procida e qualche anno fa ci sono andato personalmente a visitarla ed è stata una grande emozione.
・    Tra tutti i tuoi scritti qual’è il tuo preferito è perché.
Il mio preferito è il mio romanzo perché il personaggio lo ritroviamo un po’ in tutti noi. Quest’uomo che vuole cambiare a tutti i costi in maniera radicale la sua vita, perché non contento di quella che vive e penso che almeno una volta nella vita a tutti, questa voglia di sparire da tutto e da tutti e ricominciare sia venuta. Ma poi il protagonista si renderà conto che non basterà cambiare vita, nome, cognome, nazione, lavoro ecc. ecc.
・    Quali temi tratti principalmente nelle tue poesie? 
Il tema principale è l’amore. L’amore fa parte di noi stessi… siamo stati creati da Dio che è amore e non possiamo non amare. Una vita senza amore sarebbe una vita senza vita.
・     Nella tua bio salta agli occhi il nome Simone Weil, su di lui hai scritto due saggi Simone Weil e l’enigma della croce (2016) e Simone Weil e la questione gnostica (2017) chi è questo personaggio?
Sono due saggi molto interessanti non perché li ho scritti io, ma semplicemente perché questa donna è straordinaria, in soli 34 anni ha fatto tantissime cose. Professoressa di filosofia, sindacalista, miliziana nella guerra di Spagna contro i fascisti,  politica della sinistra classista e libertaria, operaia di fabbrica, pescatrice, esule in America durante la II guerra mondiale, ecc. ecc. una vita spesa per gli ultimi, donava quasi tutto il suo stipendio ai disoccupati. Una filosofa che viveva quello che pensava, non si fermava a semplici teorie, ma la teoria diventava pratica, azione.
・    Che consigli daresti oggi al poeta esordiente ma anche al poeta che lavora già da qualche anno ?
Di esprimere quello che sentono nel cuore, di non ricercare chissà quale copione da interpretare per essere apprezzati dagli altri a tutti i costi. Se un poeta scrive con il cuore il lettore lo sente, lo percepisce nel suo. Sono due cuori, due vite che si incrociano e che comprendono che tutti abbiamo bisogno di amore. Un amore che va nelle diverse sfaccettature… l’amore di una madre, di un padre, di un figlio… di una coppia… di un’amicizia… potrei continuare all’infinito.

・    Progetti Futuri?
Il mio prossimo progetto è finire il dottorato di ricerca in filosofia nel 2019 e così poi dedicarmi nel tempo libero alla scrittura.
・    Grazie mille Cosimo per averci dedicato un po’ del tuo tempo, e per averci dato l’opportunità di far conoscere hai nostri lettori chi è Cosimo Schena.

https://themydiarysecret.blogspot.com/2018/08/intervista-cosimo-schena.html?m=1#more

Annunci
Categorie Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close